Si è svolto a Roma il Social Football Summit rivolto a tutti i protagonisti della Football Industry che ha acceso i riflettori sul ruolo che Digital e Social Media stanno giocando nel calcio. Fabio Guadagnini Chief Communication Officer Ac Milan, Luca

Marchetti giornalista Sky Sport 24, Roberto Monzani Head of digital Contents Fc Internazionale sono solo alcuni dei nomi presenti ed il CSI perugino non poteva mancare e sono tanti gli spunti da poter utilizzare anche nelle piccole realtà di paese che in quelle più strutturate.   

Si è parlato di costruzione di un brand, come può essere comunicato ed il valore che questo può significare grazie anche alla visibiltà dei suoi giocatori e ai risultati della squadra.

Si, stiamo parlano di top club, non è detto che questo non possa essere riportato nelle nostra realtà, dove le prestazioni sportive, incidono nella costruzione di un brand ma in realtà la passione, condivisone e la voglia di stare insieme nelle nostre realtà supera l’importanza del risultato numerico. Nel momento in cui si riesce a fare bene un buon personal branding, ovvero valorizzare i talenti e le proprie eccellenze attraverso i social, ogni atleta può assolutamente diventare un micro o macro influencer in un determinato ambito, soprattutto per la comunicazione di valori che  un comitato, una squadra,  intende comunicare all’esterno.

Le cose che ci hanno colpito sono davvero molte, e l’intervista al digital coach  Rudy bandiera che prende come esempio l’esperienza dell'Fc Twente, il club olandese che nonostante i risultati negativi della squadra e una crisi anche economico finanziaria della società è riuscito a aumentare la vendita dei biglietti e degli abbonamenti, a portare più gente allo stadio comunicando che  il  pubblico non si appassiona alla classifica ma alla squadra e in fondo le nostre realtà ciessine vivono proprio di questo. 

Il fattore sui cui vorremmo porre maggiore attenzione è una considerazione di Ivan Ortenzi che ci ricorda che il calcio non è una media company ma una experience company, il calcio come tutti gli sport sono emozione, oltre che strategia. I contenuti hanno potere sui dati e sulle statistiche. La fanbase è l'interlocutore primo di tutti coloro che lavorano nel Digital applicato allo sport e alle manifestazioni, perciò createvela, custoditela ed ampliate la Vs FAN BASE in ogni campo, non solo quello digitale. 

                                                                                                                                     Bijoy Brachini