Minivolley Ellera Csi Perugia 2018Un intera giornata dedicata allo sport giovanile, questo è stata domenica 25 febbraio. Un appuntamento del circuito del Mini Volley, il quarto di febbraio, che ha chiuso in bellezza il mese. A fare da cornice all’evento: l’elegante ed accogliente parquet del Palazzetto di Ellera, dove per l’occasione sono stati allestiti ben undici campi gioco.

Nonostante l’incontro fosse fissato alle nove del mattino, già dalle otto e mezza sono cominciati ad arrivare i primi bambini, accompagnati dai solerti e vigili genitori. Prima di iniziare le gare c’è stato il tempo per i saluti e, seguendo un cliché ormai collaudato da tempo, per la corsa sfrenata a “rompere il ghiaccio”, vivacizzata dalle bandiere multi colori. A metà mattinata, prima della merenda, è stata la volta di un “fuori programma”: una staffetta che ha coinvolto tutti i ragazzi presenti. L’iniziativa è stata molto gradita oltre che dai partecipanti, anche dai genitori che dagli spalti, gremiti oltre misura, hanno incitato ed applaudito i propri beniamini. Nel pomeriggio si è ripartiti alle tre, con lo stesso copione e ovviamente il medesimo brillante risultato. In questa giornata di autentico sport giovanile sono stati coinvolti oltre trecento piccoli atleti in rappresentanza di ben venti Società Sportive provenienti, oltre che da Perugia, dai comuni limitrofi fino ad arrivare a Terni. Prima di questo doppio appuntamento, era stata la volta del Palazzetto di Pontenaia di Todi e di quello di Trevi, rispettivamente l’11 ed il 18 febbraio. Il filo conduttore che lega queste importanti manifestazioni dedicate ai giovanissimi è sicuramente la massiccia presenza di atleti, la generosità delle Società Sportive ospitanti, che fanno a gara per offrire agli invitati il servizio migliore, ed il gradimento espresso dai genitori. Particolare risalto, più che all’aspetto tecnico, viene poi dato ai tanti piccoli particolari di carattere associativo, caratteristica che va ad impattare sulla personalità e sensibilità dei giovani atleti per rafforzare la loro autostima e diventare domani donne e uomini migliori.